Due azioni che possono fermare la tua discesa all’inferno

Share This:
Due azioni che possono fermare la tua discesa all'inferno
Due azioni che possono fermare la tua discesa all’inferno.

 

 

Makko Musagara

 

 

Caro lettore, ti senti come se fossi lentamente trascinato all’inferno? Non preoccuparti più, perché puoi fare qualcosa al riguardo.

In questo articolo ti mostro due azioni che possono fermare la tua discesa all’inferno.

Invocando il nome di Gesù Cristo.

Se senti di essere trascinato all’inferno, la cosa migliore che puoi fare è invocare il nome di Gesù Cristo.

Questa azione invertirà il tuo destino, dalla distruzione eterna alla vita eterna.

Ascolta ciò che dice la parola scritta di Dio nella Bibbia:

 

Poiché se confesserai con la tua bocca che Gesù è il Signore,

e crederai con il tuo cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti,

sarai salvo.

Con il cuore infatti si crede per ottenere la giustizia

e con la bocca si fa la professione di fede per avere la salvezza.

Dice infatti la Scrittura:

Chiunque crede in lui non sarà deluso.

Infatti:

Chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato.

 

(vedi Romani 10:9-13).

 

 

Due azioni che possono fermare la tua discesa all'inferno
Signore Gesù Cristo, ti prego, salva la mia anima dalla distruzione.

 

 

Pentirsi dei propri peccati e cambiare il proprio modo di vivere.

Se esprimi a Dio nostro Padre il tuo sincero rammarico per la tua trasgressione e abbandoni quei peccati, allora la potente mano di Dio può impedire la tua discesa all’inferno.

Questo è esattamente ciò che fece il popolo di Ninive. Erano destinati alla distruzione eterna all’inferno, ma si ricordavano di Dio e si pentivano sinceramente dei loro peccati.

Si sono umiliati rinunciando alle loro vie malvagie e alla loro violenza. Questo ha completamente cambiato il destino di queste persone dalla distruzione eterna alla vita eterna.

Ascolta ciò che ha fatto il nostro Padre nei cieli dopo aver visto il pentimento delle persone a Ninive:

 

Dio vide le loro opere,

che cioè si erano convertiti dalla loro condotta malvagia,

e Dio si impietosì riguardo al male

che aveva minacciato di fare loro e non lo fece.

Giona 3:10

 

 

 

 

 

 

 

Quello che il Signore mi ha detto su “e non ci indurre in tentazione”

 

Share This:

Lascia un commento Lindirizzo email non verrà pubblicato. I soggetti obbligatori sono contrassegnati:

Your email address will not be published.