La battaglia di Satana per le anime

Share This:

La battaglia di Satana per le anime

La battaglia di Satana per le anime.

 

Di  Makko Musagara

 

Caro lettore, è in corso una battaglia di cui potresti non sapere nulla. È la battaglia tra Dio e Satana per le anime umane. Chi vincerà questa battaglia? Leggi di più per scoprire.

Attualmente Satana ha il sopravvento.

Credo in Gesù Cristo e per questo motivo sono dalla parte di Dio. Ma mi dispiace informare tutti i cristiani che attualmente il Diavolo ha il sopravvento per quanto riguarda le anime vincenti. Potresti non crederci, ma è vero. Attualmente più umani vanno all’Inferno di quelli che vanno in Paradiso. Se stavi camminando per strada e hai iniziato a contare, solo tre delle dieci persone che trovi arriveranno in Paradiso. Il resto è destinato all’Inferno.

Motivi per cui più anime stanno andando all’Inferno.

Gesù ha spiegato il motivo per cui più persone vanno all’Inferno che in Paradiso. È perché il raccolto è ottimo, ma gli operai sono pochissimi. Molte persone vogliono sapere di Gesù Cristo ma nessuno andrà da loro. Invece di uscire per evangelizzare, molti cristiani stanno scaldando le sedie in chiesa. Invece di organizzare crociate e missioni evangelistiche, la maggior parte dei pastori si concentra sulle anime già convertite nelle loro chiese.

Il trucco del tempo della fine di Dio.

Satana pensa di vincere la battaglia per le anime, ma Dio gli ha preparato un trucco. Dio sta usando la strategia dei tempi supplementari. Gesù sarebbe già tornato a prendere i suoi, ma Dio lo ha ritardato. Dio sta chiedendo a tutti i credenti di alzarsi dalle loro comode poltrone e di uscire per evangelizzare. Ha assicurato a tutti coloro che escono nel campo che Lui sarà con loro. Egli invierà loro il Suo Spirito per aiutarli a mietere quante più anime possono. Se lo desideri, durante questo tempo supplementare verranno vinte più anime di qualsiasi altra volta prima. Metterai Dio dalla parte dei vincitori.

Preghiera che blocca Satana.

 

Choose righteousness

 

 

 

Share This:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *